Grazie. Pasquale. Ciao, mi chiamo Giovanni e da più di sei mesi ho bruciore al pene.. Ho fatto tac Eco citoscopia e analisi tutto fatto dall’urologo. Grazie. Il meno invasivo prevede di collocare piccoli stimolatori nervosi sotto pelle. Vuol dire aumentare gli intervalli tra una minzione e l’altra. Potrebbe trattarsi di un episodio singolare dovuto a leggera infiammazione delle vie urinarie a causa dell’alimentazione e di conseguenti problemi intestinali. Se la necessità di andare in bagno è più alta di otto volte al giorno, oppure se diventa necessario nel cuore della notte dover urinare, potrebbe voler dire che stai bevendo troppo prima di andare a dormire, oppure potrebbe trattarsi di un problema di salute. Iniziamo subito col dare delle indicazioni per chi si trova nella condizione di urinare spesso e per comprendere quali sono le naturali condizioni di un perfetto stato di salute. Se non l’hai ancora fatto ti consiglio di vedere il video corso gratuito qui: se la difficoltà ad urinare è evidente dubito che sia solo ansia, è molto probabile che sia dovuto a infiammazione e ingrossamento della prostata, per verificare basta una visita urologica, evitando esami invasivi e dannosi come la biopsia. Forse ho abituato la vescica ada andare quando vuole lei.. Vorrei tanto che mi passasse questo problema..sarebbe uno dei miei desideri più grandi per riprendere in mano la mia vita. Biopsia Prostatica: Quali Alternative ci sono? Sperimentatore e ricercatore del benessere e della salute. Leggi il Disclaimer», © 2021 Mondadori Media S.p.A. - via Bianca di Savoia 12 - 20122 Milano - P.IVA 08009080964 - riproduzione riservata, Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici, Farmaco e Cura - La salute spiegata in parole semplici, Valori Normali - Interpretazione degli esami del sangue e delle urine. Asportare pezzi di corpo non è molto positivo e non risolve i problemi di salute, che vanno poi man mano a ricadere in altri punti del corpo, ma una volta rimossa una cistifellea si può fare ben poco, conviene seguire a maggior ragione uno stile di vita più adatto all’essere umano, come descritto nel corso base. ciò che descrivi ha con ogni probabilità causa nello squilibrio batterico, che è possibile ripristinare con l’aiuto dell’alimentazione e di pochi rimedi naturali. La ringrazio ancora e buona giornata. Tra questi cibi possono essere inclusi: caffeina, sale (studio), alcool, bevande gassate e zuccherate, gli alimenti ricchi di pomodoro, il cioccolato, i dolcificanti artificiali in genere, i cibi piccanti. E mi chiedo cosa è successo durante la seconda operazione di resezione bendaggio? Ti consiglio inoltre di verificare e se lo ritieni opportuno di iniziare a seguire il video corso gratuito qui: https://prostatainforma.com/5-passi-per-curare-la-prostata/. tengo sempre a precisare che l’età non è mai la causa delle patologie e nel tuo caso potrebbe dipendere da una semplice infiammazione dovuta a squilibrio batterico. L’alimentazione mirata alla guarigione è in ogni caso ben spiegata nel corso base. 3 consigli veloci: 1) Bevi molto, soprattutto al mattino e cura l’alimentazione come spiego nel mio sito e nei miei corsi 2) Assumi un integratore a base di radice di ortica per 1 mese: https://prostatainforma.com/estratti-naturali/ 3) Pratica assiduamente e costantemente gli esercizi del pubo-coccigeo che spiego nel corso gratuito e dettagliatamente nel corso base. Salve ho 40 anni e seguo un’alimentazione abbastanza lineare, e in più svolgo almeno 3/4 volte la settimana 30 minuti di cardiofitness.. ultimamente la pressione della mia pipì non è molto forte, cosa mi consigliate? Ascite non complicata ?..penso dovrò farlo presto forse..prima di avere questo problema ho mangiato spesso cioccolato fondente..patatine…salame..e bevuto caffè..alimenti ke prima non ingerivo spesso..ma da quando ho il problema mi limito al decaffeinato..ho preso delle compresse alle erbe..CYSTIS..ma poco..cosa sarà mai? Classificazione per gradi: Salve, ho 19 anni, da qualche mese non faccio altro che andare in bagno ogni 2 minuti, non riesco a trattenerla e di conseguenza non riesco più a fare nulla.. Ho avuto la cistite e da li in poi andavo in bagno più spesso, ma La cosa è peggiorata da quando a luglio mi hanno trovato del liquido nel ventre e un infiammazione.. l’ho curata ma ho iniziato a urinare sempre di più, soprattutto dopo essere andata dall’urologo, dove mi ha dato il monuril e degli integratori “urox”… E’ dovuto al liquido o a qualcos’altro? questo rende una qualità di vita molto invalidante. La guarigione prevede evitare i farmaci e seguire un percorso di soli metodi naturali. Mi capita di mangiare verdure sia a pranzo che a cena e in media assumo 1,5 litri di acqua al giorno. Flusso Urinario Debole: e Se Non Fosse la Prostata? Se ti restano altri dubbi puoi sempre scriverci in email a info@rawfoods.it. Maggiori informazioni pratiche per iniziare le trovi su http://www.crudoesalute.com, Buongiorno, da un mese circa mi capita di svegliarmi la notte con bisogno di urinare(una volta).Vado a dormire sempre verso la mezzanotte e alle 4 circa mi sveglio.. Di giorno non ho particolari fastidi e urino con frequenza normale. L'ascite è un accumulo patologico di liquido nella cavità peritoneale; ciò determina la comparsa di gonfiore addominale e senso di tensione. Il programma ProstataInForma è risultato molto efficace per tutte le patologie della prostata. Che mi consiglia di fare? Grazie. La paracentesi consiste nell'inserimento di un ago per rimuovere il liquido dall'addome, allo scopo di sottoporlo ad analisi citologica, microbiologica e biochimica. È un problema psicologico? Posso prendere qualcosa per placare il fastidio? Ciao Mattia può essere provocato da una di queste due opzioni o ambedue contemporaneamente: infezione alla prostata (dovuta a stress, cause alimentari, eccessi sessuali, stress etc..) vescica iperattiva (dovuta a stress o altre cause). Tumore L’osteosacroma (tumore osseo) si può sviluppare a livello del ginocchio e della tibia, come le metastasi ossee. de esserci peter max coi nord leggere uscita cioè ascoltami. Secondo la medicina orientale, puoi sapere se hai mangiato o bevuto troppo contando semplicemente il numero di volte in cui, giornalmente, devi urinare.. L’uomo non dovrebbe urinare più di quattro volte al giorno; mentre la donna, la cui vescica è più grande di quella dell’uomo dovrebbe urinare due o tre volte. Da novembre 2015 ad aprile 2016 mi hanno effettuato 3 interventi, il primo dovuto da un ascesso vaginale , il secondo a distanza di 10 giorni mi è stato fatto la resezione del TOT che avevo fatto circa 6 anni fà per una semplice incontinenza da sforzo. è probabile che si tratti di infiammazione e ingrossamento della prostata, puoi verificare con una visita urologica. Nei casi di sindrome della vescica iperattiva, le contrazioni involontarie portano a continua minzione. E di seguirne i consigli, in ogni caso molto utili alla salute generale dell’organismo e a ritrovare maggiore vitalità e energia. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. credo che la condizione di essere impegnata possa falsare il bisogno e la necessità di urinare, quindi andrebbe verificata in condizioni di relax. Il medico mi ha consigliato di fare le analisi delle urine tra una settimana ma io vorrei capire quale potrebbe essere la causa di tutto ciò prima possibile, perché è un disagio per il semplice motivo che sono sempre fuori per via del lavoro e non sempre riesco ad andare in bagno. Seguendo questo stile di vita è possibile ottenere la guarigione. Dopo la procedura, non si può escludere il rischio, seppur molto raro, di complicazioni emorragiche o infettive. Per ascite non complicata s'intende un'ascite non infetta e che non si associa alla comparsa di Il liquido ascitico può essere essudato (edema infiammatorio) o trasudato (edema non infiammatorio). tengo subito a far presente che non siamo medici e che la nostra conoscenza è frutto di esperienza e ricerca personale. Otto anni fa mi è stata fatta la cistoscopia e la diagnosi è stata:restringimento del collo vescicale e sono stato ricoverato per l’intervento ma quando ho detto al dottore che avendo preso delle gocce per il mal di schiena ho potuto dormire senza dovermi alzare, l’urologo non mi ha fatto più l’intervento e mi ha dimesso. Intanto, se non l’hai ancora fatto ti consiglio di vedere il video corso gratuito che trovi qui: Sono Francesco, da oltre 20 anni, devo alzarmi di notte 5 e 6 volte per urinare con un fastidio al basso ventre e che per espellere l’urina devo aspettare un bel po’. Di seguito le più frequenti: – Assumi estratto di radice di ortica che trovi in vendita anche sul mio sito – Pratica assiduamente gli esercizi del pubo coccigeo, deve diventare normale farli sempre (imparando bene a rilassare). Cosa puo essere? Dopo 10 anni di fisioterapia posso dirvi che una delle domande più frequenti, nei pazienti che richiedono i miei servizi, è: “dottore, ho dolore quando piego il ginocchio“.. Il ginocchio è una delle articolazioni più colpite dal dolore, staccata solo dalla schiena, che ne detiene il primato. Tra le altre cause meno frequenti esiste il cancro alla vescica e la disfunzione della vescica. Salve, mi succede di urinare spesso e poco, sono andato dal medico e ho fatto una cura di antibiotici… ma niente… ho fatto analisi del sangue e delle urine tutto ok… il problema va avanti da mesi… l’unica cosa che mi allevia la sensazione è una borsa d’acqua calda sotto la pancia…sto bene fisicamente non assumo farmaci… l’unica cosa e che bevo molto poco… vi dico sensazione perchè non sento alcun tipo di dolore… mia madre mi ha detto che avró preso freddo ma possibile che dopo due mesi ancora non passa?? Tale evenienza richiederebbe un breve ricovero. Questo dolore ripeto non forte mi accompagna anche durante il giorno dove a differenza di prima devo andare ad urinare. Puoi provare a migliorare la situazione con i consigli del video corso gratuito comunque validi. Dopo il prelievo del liquido dalla cavità peritoneale, quest'ultimo viene inviato al laboratorio analisi, dove viene sottoposto ad esami colturali, citologici e biochimici. Essendo questo nostro sito dedicato a problemi che riguardano soltanto gli uomoni, ti invito a visitare la nostra piattaforma dedicata al lavoro di Frederic Patenaude, dove trovi alcuni documenti gratuiti e tanti articoli interessanti. Salve dottore, mi chiamo Gennaro, ho 27 anni.. a fine luglio in 6 gg ho avuto 3 casi di sincopi con perdita di coscienza..mi hanno ricoverato e negli esami non mi hanno trovato niente (tac, eco al cuore, nessuna aritmia, risonanza encefalo e rachide cervicale, otorino, dentista). Nel corso di tutta la durata della paracentesi, il paziente deve rimanere immobile, salvo diverse indicazioni da parte del personale sanitario. Bevo circa 5/6 litri di acqua al giorno, ho sempre sete, e urino ogni 15 /20 minuti sia di giorno che di notte. Premetto che sono un tipo freddoloso. Una settimana fa ho avuto un rapporto e qualche giorno dopo ho avuto dei bruciori nel fare pipì e mi bruciava anche fuori. La cavità peritoneale è il "contenitore" degli organi addominali; questo spazio è racchiuso da una sottile membrana, detta peritoneo. Buongiorno a tutti che soffrite veramente,e di avere uno spirito di sopportazione di ogni immaginazione. Cause che solitamente risiedono nello stile di vita e nell’approccio psicologico alla vita stessa. Consiglio di rivedere totalmente le tue abitudini alimentari e lo stile di vita, soprattutto l’atteggiamento che hai nei confronti dello stress. Inoltre alla tua età è ancora possibile ottenere una completa guarigione. Sto bene. tengo a far presente che non siamo dottori e che la nostra conoscenza è frutto di esperienza e ricerca personale. Sono in menopausa da 4 anni. Il trattamento dell'ascite dipende soprattutto dalle cause che l'hanno prodotta; ad esempio, in presenza di carcinomi si rendono necessari interventi chirurgici di resezione della neoplasia, o terapie come la radio o la chemioterapia. Potrebbe trattarsi di infiammazione alla prostata, per verificare basta fare una visita urologica, tenendo conto che i farmaci non rimuovono le cause della patologia. potrebbe trattarsi di una lieve infiammazione delle vie urinarie o anche del troppo lavoro svolto dai reni per ripulire l’organismo dai farmaci che assumi. Ti consiglio di verificare con una visita urologica. Tra questi vengono spesso prescritti Tolterodina a rilascio prolungato, l’ossibutinina (Ditropan), darifenacina (Enablex), cerotto di ossibutinina (Oxytrol), Mirabegron (Myrbetriq), Trospio a rilascio prolungato (SANCTURA XR), Imipramina (Tofranil), Andsolifenacin (Vesicare). Grazie. Solo se c’è una totale presa di responsabilità della nostra salute possiamo fare qualcosa per cambiare la situazione. Salve,è da 4 anni che urino spesso. ho visto il primo video, domani seguirò l’altro video…. è probabile che ci sia un’infiammazione con ingrossamento prostatico. Le finalità principali della paracentesi sono: La paracentesi viene eseguita previa somministrazione locale di una piccola dose di anestetico (di solito, lidocaina all'1% o cloruro di etile). Salve ho 33 anni e sono molto ansioso e ipocondriaco..da qualche giorno avverto un continuo bisogno di urinare come se fossi incontinente..finisco di urinare e dopo cinque minuti nuovamente..non vado dal medico X paura che mi trovi qualche malattia?? Dopo il secondo intervento fatto in Germania, sono stata chiamata a casa e mi hanno riferito (che l ascesso vaginale dipendeva dall’intervento fatto in Italia ) avrei dovuto operarmi con urgenza per evitare che si riformasse l’ascesso, da quella operazione non ho capito più niente,la mia viscica è diventata iperattiva ,psicologicamente sono distrutta mi è stato dato in seguito una compressa che attualmente ancora prendo Vesikur 5 mg e mi è stato rifatto di nuovo un altro bendaggio TVT posizionato diversamente dal ltoprimo, dove mi assicuravono ke avrei risolto 80% del problema. da un punto di vista fisiologico può accadere che alcuni cibi tendono ad infiammare l’uretra e provocare fastidi, bruciori e l’esigenza di urinare spesso, una sana alimentazione può migliorare questa condizione e provocare anche una buona pulizia dei reni, soprattutto se segui un alimentazione tendenzialmente vegana crudista ricca di frutta, da qui potrebbe dipendere la sabbiolina che noti, aspetto da considerare positivo per la pulizia dei reni e la disintossicazione dell’organismo. Seguendo il corso base è possibile risolvere in modo naturale anche i calcoli renali, di cui consiglio l’intervento chirurgico o solo in caso di estrema gravità che mette in pericolo la propria vita. Cosa può essere? sono una donna di 50 anni ,e da qualche anno ho problemi alla vescica urino spesso soprattutto se cammino un po di piu e anche di notte nn dormo bene a causa di questo problema. Questa metodica può essere eseguita sia a scopo diagnostico, ossia per analizzare il campione di fluido raccolto dall'addome, sia per motivi terapeutici.La paracentesi viene applicata, in particolare, ai casi di ascite e consente di ridurre la pressione determinata sugli altri organi dal liquido in eccesso, che, per esempio, può ostacolare la respirazione o provocare dolore. Eiaculazione e Prostata: Fare Sesso Fa Bene alla Prostata? Prima di introdurre l'ago per l'esecuzione della paracentesi, viene effettuata un'anestesia locale. l’alimentazione da seguire è un argomento abbastanza complesso da illustrare in un commento come questo, il modo migliore è iniziare a seguire qualche guida gratuita in modo da sapere come fare, un mini corso gratuito molto prezioso lo trovi qui: Le trascorse cistiti non influiscono in modo particolare sul presente, piuttosto possono influire i farmaci assunti nel corso delle precedenti cistiti, poichè i farmaci sopprimono i sintomi ma non rimuovono le cause delle patologie e alla lunga sono molto dannosi per l’intero organismo.