Avv. Il motivo è dettato dalla sanzione accessoria legata alla sanzione amministrativa principale: la perdita dei punti sulla patente. In queste circostanze, se siamo fortunati non paghiamo alcuna conseguenza; in caso contrario, ci becchiamo la classica multa. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Srl il “Fermo amministrativo di Beni Mobili Registrati – Comunicazione di Avvio della Procedura” sul suo mezzo, per conto dell’ente impositore Comune, sulla base di un asserito debito portato dal verbale al C.d.S. tardo peremptorius, der. 925/18 ha accolto le ragioni del ricorrente in quanto “l’ingiunzione risulta emessa in forza di un verbale illegittimo in quanto notificato oltre il termine di giorni novanta previsto dalla legge. 142, comma 8 C.d.S. Infatti ai sensi della L. 120/10, il nuovo art. La comunicazione dei dati del conducente per una multa è una condotta non sempre dovuta. In caso contrario, scatta un’ulteriore sanzione amministrativa. Si tratta di un obbligo e pertanto potresti chiederti: in caso di omessa comunicazione dei dati del conducente per multa cosa accade? Ad esempio, non devi inviare alcuna informazione, allorquando il verbale viene elevato contestualmente all’infrazione. Infrazioni, comunicazione, dati del conducente, termine, decorrenza . Le contravvenzioni per mancata comunicazione dei dati del conducente [1] sono illegittime se l’amministrazione non provvede alla notifica negli stretti termini imposti dalla legge. Srl il “Fermo amministrativo di Beni Mobili Registrati – Comunicazione di Avvio della Procedura” sul suo mezzo, per conto dell’ente impositore Comune, sulla base di un asserito debito portato … Comunicazione dati conducente: termine perentorio per notifica sanzione art. Via Enzo e Dino Ferrari 10 Pertanto, l’ultimo dubbio riguardo il caso in cui tu abbia fatto ricorso contro la prima multa. 126 bis C.d.S. Cosa succede se non lo fai e la multa impugnata viene annullata? L'omessa comunicazione dei dati del conducente ex art. Pertanto, il verbale per violazione dell'art. Dalla documentazione prodotta si evincerebbe che in data 30.3.11 sarebbe stato elevato il verbale 1906A/2011/V prot. Sono queste, pertanto, le ragioni per cui ti chiedi: per una multa, perché devo comunicare i dati del conducente? Questo avviene, ad esempio, quando il plico è preso in consegna da tua moglie o da tuo figlio: oppure nel momento in cui vai a ritirare la raccomandata o dopo dieci giorni dalla sua giacenza in posta. Il Giudice di Pace di Pisa, con sent. Si tratta di una scadenza che parte dal momento in cui hai preso conoscenza del verbale. Non sempre la nostra condotta di guida è impeccabile. Di Redazione Altalex. Si consideri che l'art. 86 comma 2 del D.P.R. Per la verità, in queste situazioni, il rischio sanzione è duplice. andava a scadere il 29.11.2011, mente il verbale in questione risulta elevato in data 2.12.2011 e notificato in data 10.11.2011. fermo amministrativo auto. Sulla base della previsione contemplata dall’art. Il bando dice: il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio. Pertanto, non puoi invocare il puntuale pagamento della multa, per evitare di informare le autorità su chi stava guidando il veicolo al momento dell’infrazione. Giovanni Longo Pisa. 126 bis C.d.S. 25 Luglio 2018 . ("Patente a punti") pone un obbligo in capo al proprietario di un mezzo di trasporto, in particolare quello di cui al co. II: La comunicazione deve essere effettuata a carico del conducente quale responsabile della violazione; nel caso di mancata individuazione di questi, il proprietario del veicolo, ovvero altro obbligato in solidoai sensi dell'art. Si tratta di una scadenza che parte dal momento in cui hai preso conoscenza del verbale. Comunicazione dati del Conducente. info@studiolegalegiovannilongo.it, Questo sito web utilizza i cookie. La risposta è fornita da una recente sentenza della Cassazione [2], secondo la quale sarebbe un imperdonabile errore non inviare la comunicazione. Comunicazione dati conducente: termine. Secondo il codice della strada [1], in caso di multa, la comunicazione dei dati del conducente deve avvenire nel termine perentorio di 60 giorni. Infatti il verbale in questione risulta emesso per violazione dell’art. Giovanni Longo Cartello finanziamenti auto: scatta la class action. Mancata comunicazione dati conducente: come evitare la seconda multa. Tale termine inizia a decorrere allo scadere dei 60 giorni dalla notifica del primo verbale, con cui vengono richiesti i dati del conducente. 196, deve fornire all'organo di polizia che proced… Non tutti però sono informati di ciò e, pertanto, i cittadini sono portati a pagare quanto richiestogli. Al cittadino era stato notificato da parte della I.C.A. 050/598822 - 050/7846100 Pubblicato il 03/01/2011. Ad esempio, sei in grado di dimostrare che il verbale, per eccesso di velocità, era illegittimo. Se la multa per omessa comunicazione dei dati del conducente è stata notificata oltre questo termine è nulla. pass. In questo caso, infatti, sei stato fermato dalla pattuglia e, quale conducente, sei stato chiaramente identificato. 383 del regolamento C.d.S. Devi sapere, però, che se è prevista la comunicazione dati del conducente, essa è sempre necessaria e obbligatoria, anche nel caso in cui tu abbia saldato la prima sanzione. ha previsto che la multa al C.d.S. Capita, quindi, di distrarci e, per questo motivo, di commettere un’infrazione. 1573/11) sarebbe iniziato a decorrere dal 31.7.11, con scadenza 29.10.11. In particolare si tratta di 292 euro che dovrai pagare per questa colpevole distrazione. 623/2011) elevata il 30.3.11 è stata notificata in data 31.5.11. Comunicazione dati conducente: termine perentorio per notifica sanzione art. Sempre più spesso arrivano segnalazioni di automobilisti che si vedono recapitare oltre i termini di legge la multa per non aver effettuato la comunicazione dati conducente. Ricapitolando, in caso di multa, potresti essere costretto a comunicare i dati del conducente. Comunicazione dati conducente – termini. Avv. Fax 08119466816, avvmarcoborriello@gmail.com ► la “prima sanzione” (1906A/2011/V prot. Inoltre, per chi è recidivo nelle multe, i punti sulla patente potrebbe essere ridotti al lumicino. Da ciò deriva l’illegittimità di tutti gli atti conseguenti”. di perimĕre «distruggere, annientare», part. Se non lo fa, il termine di 90 giorni per la notifica della seconda multa inizia a decorrere il 1.03.2016. Come detto la multa per omessa comunicazione dei fati del conducente deve essere notificata nel termine di 90 giorni decorrenti dalla scadenza dei sessanta giorni per l’invio della comunicazione. 1573/2011, notificandolo non si sa a chi (in quanto il ricorrente disconosce formalmente la firma apposta sula ridetta relata, in quanto non sua), ma in ogni caso ben oltre i termini stabiliti per legge (90 giorni). Alle volte, invece, è la fretta a giustificare un limite di velocità superato oppure un attraversamento all’incrocio, semideserto, senza rispettare il semaforo. 142, comma 8 C.dS., contestata con precedente verbale notificato in data 31.5.2011; pertanto la comunicazione dei dati avrebbe dovuto avvenire entro il 31.7.2011; in mancanza di ciò il termine per la contestazione della violazione dell’art. Srl il “Fermo amministrativo di Beni Mobili Registrati – Comunicazione di Avvio della Procedura” sul suo mezzo, per conto dell’ente impositore Comune, sulla base di un asserito debito portato dal verbale al C.d.S. 126 bis, comma 2 C.D.S:, solamente il 2.11.11 (verb. Al cittadino era stato notificato da parte della I.C.A. (superamento limite di velocità), verbale notificato in data 31.5.11 e regolarmente saldato nei termini. D.P.R. 126 bis C.d.S., per mancata comunicazione dei dati del conducente che aveva commesso la violazione dell’art. Nel caso in cui sia prevista una decurtazione dei punti dalla patente, è richiesto esplicitamente di comunicare i dati del conducente entro 60 giorni, secondo le seguenti modalità: recandosi di persona presso il Comando di Polizia Municipale del Comune di Leverano o di altro comune oppure presso il Comando di Carabinieri o Polizia stradale più vicini. In punto di diritto la comunicazione reticente o incompleta o errata non vale a determinare la “consumazione” del termine di sessanta giorni – dalla data di notifica del verbale di contestazione – entro il quale il proprietario del veicolo è tenuto a fornire all’organo di polizia che procede, i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione. Comunicazione dati conducente per decurtazione punti patente, verificare rispetto termini di legge per notifica della sanzione. Difatti, l'infrazione viene a determinarsi nel momento in cui scadono i 60 giorni, senza che il proprietario del veicolo abbia effettuato la comunicazione dei dati del conducente. 126 bis C.d.S. peremptus]. Richiedi una consulenza ai nostri professionisti. Comunicazione dati conducente: termine perentorio per notifica sanzione art. In caso di sanzioni amministrative con decurtazione dei punti per violazioni di norme del Codice della Strada, il termine di 60 giorni per comunicare i dati del conducente decorre dalla data di notifica del verbale principale. Secondo il codice della strada [1], in caso di multa, la comunicazione dei dati del conducente deve avvenire nel termine perentorio di 60 giorni. In caso contrario, cosa succede? – 1. ► entro 60 giorni il conducente avrebbe dovuto comunicare i dati del conducente, quindi con scadenza 30.7.11. Ciò è obbligatorio se si tratta di una violazione per la quale è prevista la decurtazione dei punti dalla patente e se l’infrazione non è stata contestata al momento. Ricorso multa – mancata comunicazione dati conducente – termine notifica multa. 201 C.d.S. Ad ogni modo, per evitare dubbi, quando ricevi una multa a casa, ricordati sempre di leggere bene tutto ciò che è contenuto nel plico; al suo interno, sarà chiaramente specificato se la tua infrazione rientra in quelle per le quale devi inviare l’informativa in esame. Questa è una conseguenza fastidiosa, poiché un titolo di guida immacolato può essere utile anche per risparmiare qualcosina sull’assicurazione. In altri termini sei e resterai obbligato, anche se la multa principale sarà stata annullata. 08119007141 Penso che questa sentenza, invece, possa ritenersi utile in quanto il termine dei 60 giorni concesso per la comunicazione dei dati del conducente decorre dal momento della notifica della sanzione (dato che non si tratta di una contestazione con accertamento diretto dell’identità di chi guida). 56127 - PISA Significa che le domande dovevano arrivare lì entro il 2 obbligatoriamente, oppure che si poteva spedirle in raccomandata il 2 stesso e anche se arrivassero nei giorni successivi farebbe fede il timbro postale? Calcolare il termine entro il quale deve essere notificata la multa per mancata comunicazione dei dati. Infatti, unitamente al verbale, riceviamo l’invito, non certo amichevole, a comunicare gli estremi di chi guidava al momento della trasgressione. La domanda è più che pertinente, visto che sono molti i cittadini che tentano di eludere questo ordine. Viale Tito Labieno, 109-111, 00174 Roma RM; Mobile: +39 3930511846; Mar -Ven 9.00 - 20.00, Sab 9.00 - 19.00 Per questa ragione, in caso di multa, se è stabilito l’invio della comunicazione dati del conducente e non lo fai, sarai sempre tenuto al pagamento della sanzione prevista per questa omissione. deve essere notificata entro 90 giorni dalla violazione. Hai infine capito che il pagamento della sanzione principale non ti esonera dalla predetta informativa. A quale data si deve fare riferimento per capire se multa notificata o meno oltre il termine di 90 giorni . 3284180529 Lo ha stabilito la Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione con l’Ordinanza 18027/2018. 386U/2011/V prot. Fax 050/581122 La comunicazione è protetta per assicurare l’integrità dei dati e l’autenticazione dell’apparecchio di registrazione e controllo. 201 C.d.S. II, sentenza 10/11/2010 n° 22881. (V.386U/11V 02/11/11) e successiva ingiunzione di pagamento asseritamente notificata in data 18.12.15. [dal lat. perentòrio agg. 126 bis C.d.S. La data "perentoria"è il 2 gennaio. 126 bis C.d.S. • i dati anagrafici del proprietario del veicolo non corrispondono a quelli dell'atto di accertamento; • notifica fuori termine, se il verbale risulta notificato trascorsi 90 giorni dalla data dell'avvenuta infrazione (per eventuali deroghe si veda l'art. Hai inoltro appreso che l’informativa deve avvenire entro sessanta giorni dal ricevimento dell’atto, inviando il modulo compilato allegato al verbale, unitamente alla copia della patente del guidatore. Molti pensano che pagando la multa non sia dovuta più nessuna attività oppure, semplicemente, si distraggono e, dopo aver versato l’odioso obolo, si dimenticano di fare altro. Prendi da questo post le informazioni che ti servono perche’ forse, puoi fare un ricorso multa. 201 C.d.S. ► Se il conducente non avesse comunicato i dati, il termine di 90 giorni per la notifica della seconda multa (386U/2011V prot. Gli Ermellini precisano, infatti, che l’obbligo di comunicazione in esame, quando è previsto, va rispettato in tutti i casi. Tel. Se faccio ricorso contro la multa principale devo, ugualmente, comunicare i dati del conducente? Ad ogni modo, sappi che potrai farlo: A seguito di una multa ricevuta, per la quale è previsto l’obbligo di comunicare i dati del conducente, la sua omissione comporta una sanzione alquanto elevata. In questa ipotesi, saresti comunque obbligato a comunicare i dati del conducente. ); • carenza di uno degli elementi previsti dall'art. Lungarno Bruno Buozzi, 13 Condividi. Anche in questi casi, non devi comunicare alcunché. Si tratta, infatti, di una condotta del tutto autonoma rispetto a quella che ha determinato l’infrazione al codice della strada a cui è legata. 623/11 per asserita violazione dell’art. Al riguardo, l’obbligo di comunicazione dei dati identificativi il conducente trova il suo fondamento nell’art. Continuando a navigare il sito, che si accetti i nostri. 126 bis C.d.S. marco.borriello@pecavvocatinola.it. 80030 – Mariglianella (NA), Tel. Ci sono poi le multe per violazioni meno gravi, per ipotesi il divieto di sosta, dove il codice della strada non prevede alcuna sanzione accessoria per il guidatore distratto. A questo punto, evidentemente il Comune ha, con colpevole ritardo redatto il “secondo” verbale per la mancata comunicazione dei dati del conducente ex art. ► Nel caso di specie, invece, la “seconda multa” è stata notificata ben oltre i termini fissati dalla legge (90 giorni) e per l’esattezza il 10.11.11 ed in ogni caso verbale redatto il 2.11.11. Entro 60 giorni, e quindi entro il 29.02.2016, il conducente deve inviare la comunicazione con i dati del conducente. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Non ricordandosi di aver MAI ricevuto alcunché il ricorrente, ha allora contestato quanto richiesto nel preavviso di fermo, rappresentando di non aver mai ricevuto alcun atto prodromico, e che oltretutto – ai sensi dell’art. Che non ammette dilazioni: termine perentorio, nel linguaggio giur. All’interno della multa che ricevi, trovi tutte le informazioni necessarie per sapere come inviare la comunicazione dei dati del conducente. Per mero errore non veniva inviata alcuna comunicazione, ovvero veniva inviata oltre il termine perentorio di 60 giorni, sicché al precedente verbale ne seguiva uno ulteriore per la violazione dell’art. il verbale (386U/2011V prot. 602/73 – il bene mobile sottoposto a fermo risulta in realtà un bene strumentale all’attività di impresa ed in ogni caso co-intestato con soggetti estranei alla vicenda, chiedendo infine la documentazione amministrativa sottostante al ridetto provvedimento. 1573/11) – atto prodromico e necessario a tutti i successivi – deve essere considerato NULLO, se non INESISTENTE per mancato rispetto dei termini di notifica, e per tale motivo i documenti e i titoli su cui le resistenti hanno fondato le loro pretese per pretendere i denari e per effettuare il fermo sul rimorchio del ricorrente, dovranno essere dichiarati inesistenti, nulli e/o annullati ed in ogni caso privi di qualsivoglia effetto. Se leggi questo articolo, e’ perche’ hai ricevuto una seconda notifica di una multa per una mancata comunicazione dati conducente. Marco Borriello | Napoli, Come e perché effettuare la comunicazione dati del conducente per una multa. Al cittadino era stato notificato da parte della I.C.A. Cell. Ciao a tutti, ho ricevuto oggi in data 28 Luglio una multa per omessa comunicazione dei dati del conducente per una infrazione compiuta in data 31 Dicembre 2019 (non sapevo andassero comunicati i dati nonostante il conducente coincidesse con l'intestatario del mezzo). apri la tua attività in 72 ore. Supporto legale 100% online per avviare e gestire la tua attività. Studio Legale Avv. Cassazione civile, sez.