Superato il podere Colombaiolo si raggiunge la strada asfaltata e si gira a destra verso il borgo di Rocca d’Orcia. Può capitare di confondere i nomi di queste due conformazioni del territorio della val d’Orcia. I calanchi sono profondi solchi a “lama di coltello”, disposti spesso parallelamente, caratterizzati da versanti privi di vegetazione e molto scoscesi. Abitato da 16 persone è raggiungibile con un ponte costruito nel 1965. ... circondati da colline e calanchi con il Monte Amiata sullo sfondo. Custoditi dal bosco scorgiamo, a vigilare sul nostro cammino il castello di Ripa d’Orcia. Si segue il tracciato principale costeggiato da alberi e Prima di salire al podere si imbocca il sentiero sulla sinistra che inizia a scendere entrando nel bosco. Il parco Artistico, Naturale e Culturale della Val d’Orcia si lega a un turismo a basso impatto ambientale. La Tresa (al femminile in val d’Orcia) è un torrentello che scorre nella valle che separa Pienza da Monticchiello e questa escursione ci permette di risalire la parte alta del suo corso, quella dove l’acqua s’insinua e scava nella roccia calcarea formando salti e piccole cascate, nonché caverne più o … Prima dell’assalto finale una meritata sosta alla piazza della Cisterna e poi… via verso la sommità della Rocca dove la vista mozzafiato che si gode ci ricorda l’alto valore strategico della, L’itinerario inizia dalla Piazza della Cisterna al borgo di Rocca d’Orcia. Piccoli particolari che valgono chilometri e chilometri di Italia Interna. - No Unauthorized Use. Breve storia della Val d’Orcia. Today the landscape of the hills attracts visitors and charms artists and photographers. Sito ufficiale di Ambito Turistico della Val d’Orcia. Val D’Orcia Val d'Orcia cosa vedere La Val d’Orcia è una valle bellissima nel cuore della Toscana, connubio di arte e paesaggio, spazio geografico ed ecosistema, è l’espressione di meravigliose caratteristiche naturali ma è anche il risultato e la testimonianza della gente che vi abita. "Calanchi dall'aspetto lunare, colline vitivinicole del famosissimo Brunello di Montalcino, dure crete senesi sino allependici settentrionali del Monte Amiata" ⛰️ E' la Val d'Orcia, lungo la linea Asciano - Monte Antico Fondazione FS Italiane # weareinvaldorcia # valdorciaonmymind Dopo circa un chilometro si arriva a Ponte a Rigo, una piccola frazione del comune di San Casciano dei Bagni che si trova fra il torrente Rigo e il fiume Paglia ed è la località più meridionale della via Francigena in Toscana. Photography lets you stop the moment, catch the moment, stop the time. [ph.p.ph.©] TdS Villafranca Padova Italy, Getty Images | RedBubble | Fluidr | Flickr Hive Mind | DNA | Website, Please add COMMENTS and FAVES. Per questo sono stati creati molti itinerari per poter scoprire e conoscere al meglio questo territorio. Si prosegue dritto e la strada diventata sterrata, poco dopo, al secondo bivio si gira a destra. La Val d'Orcia è una terra oggi periferica, naturalmente luminosa e pulita nella quale il carattere agricolo della sua economia e il persistere dei suoi abitanti in attività legate alla terra o alla lavorazione di materie prime del luogo, hanno salvaguardato il rapporto uomo-ambiente, elevandolo ad una dignità quasi ovunque sconosciuta. this is also called "the dying city.". La Val d’Orcia è un mix perfetto di nature diverse, ne sono esempio le crete, i calanchi e la Riserva Naturale di Lucciola Bella. Ti rendi conto che stai arrivando alla città fantasma di Craco perché il paesaggio d’improvviso cambia: all’intenso verde dei boschi che hanno reso famosa la Basilicata si sostituisce il giallo ocra di sconfinate praterie su cui troneggiano come giganti addormentati i calanchi. Usciti dalle mura si piega a sinistra sulla strada asfaltata dopo cento metri circa a destra per Via della Bonaria. The typical characteristics of this geotope are determined by the geomorphological peculiarities of this area, which is affected by numerous landslides and widespread erosion typical of clay soils. Si segue il tracciato principale costeggiato da alberi e. Si entra nel borgo attraverso la Porta Sant’Agata. Here you can see the Panaro River with very little water for the recent drought. Arrivati al bivio si gira a sinistra seguendo le indicazioni marroni Via Francigena. Il territorio del comune di Castiglione d’Orcia è … E non ci sono voli low cost che ci arrivino, Rolleiflex 3.5 F + Carl Zeiss Planar 75/3,5. Una cornice naturale per il piccolo paese di Ciano e le sue bellezze storico-culturali: la chiesa di San Lorenzo, che risale ai primi anni del ‘900 ed ospita un pregevole organo, il nucleo rurale con oratorio settecentesco denominato ''I Boschi'' e i ruderi delle mura castellane e di un oratorio in località Castellaccio. www.basilicatadavedere.com/it/itinerari/itinerario-calanchi. Prima dell’assalto finale una meritata sosta alla piazza della Cisterna e poi… via verso la sommità della Rocca dove la vista mozzafiato che si gode ci ricorda l’alto valore strategico della sentinella della Val d’Orcia. Si prosegue sulla strada asfaltata per circa due chilometri fino ad incontrare il bivio sulla sinistra per Celamonti. L’itinerario essendo ad anello può essere percorso in entrambi i sensi. Si partirà in due file, distanziati di 10 secondi uno dall’altro, dalle ore 6.00 fino alle ore 9.30 I primi ciclisti hanno già raggiunto la Val d’Orcia che domenica 30 agosto ospiterà la quarta edizione di Eroica Montalcino, per la prima volta in pieno periodo estivo. Si continua ancora dritto per ottocento metri verso Montelaccio. Paolo Paccagnella. Il panorama si apre sulla Val d’Orcia e il sentiero diventa pianeggiante e di facile percorrenza. Subito dopo si supera la ferrovia e poi i torrenti Asso e Tuoma. Here is the winter in the Monferrato land... Sulle Colline Modenesi ci sono moltissimi Calanchi ! The "calanchi" (badlands? Ecco la prima impressione di Craco: un luogo dove il tempo si è fermato in un’epoca incerta, ancestrale. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della valle circostante, che ha dato vita alle forme dei calanchi e che continua nel XXI secolo, rischiando il scomparsa del villaggio, lontano. Leave the posterity a reminder of your life, let some others see with your eyes. Civita di Bagnoregio, a place very close to my home, is famous for its sad story. L’ambito Val D’Orcia e val d’Asso si distingue per una significativa eterogeneità. Così, oltre a vivere il […] All’interno del sito UNESCO Val d’Orcia sono state istituite, nel corso degli anni, altre importanti aree di salvaguarda e … Questo fenomeno viene progressivamente incrementato dalla permeabilità delle sabbie che determinano una rapida infiltrazione delle acque meteoriche fino al livello delle argille creando situazioni morfologiche spettacolari, ovvero le pareti verticali generate dai crolli che danno luogo alla tipica morfologia a balze, con calanchi sottostanti. DISCOVER MORE. A natural setting for the small town of Ciano and its historical and cultural beauties: the church of San Lorenzo, which dates back to the early 1900s and houses a fine organ, the rural nucleus with an eighteenth-century oratory called '' I Boschi '' and the ruins of the castle walls and an oratory in the locality of Castellaccio. Civita is located in the valley of the gullies. Su un viottolo che corre parallelo al fiume Orcia ci si addentra nella macchia mediterranea. Si prosegue in salita sulla carrareccia principale in direzione di San Quirico d’Orcia lasciando alle spalle la città del Brunello. Coming from Palaia, the road is no more than three meters wide, so two cars can hardly cross each other. Dopo aver percorso circa tre chilometri si arriva alla Madonna di Riguardo, si prosegue dritti ancora per un chilometro e mezzo fino all’ingresso di San Quirico d’Orcia dove ci accoglie il bianco del portale della Chiesa Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta. Ogni tanto si incontra qualche podere e soprattutto ovili mentre la strada continua a scen
dere e, dopo una serie di curve, si superano il poderi Baccanello e La Novella. Chiusure Tra calanchi e biancane. Per il nostro soggiorno in questo posto meraviglioso abbiamo fatto base qui, in uno dei paesi più importanti, probabilmente il più grande. Il panorama tutt’intorno è dominato da colline a perdita d’occhio, sulla destra in alto il Monte Amiata e alle spalle la Rocca di Radicofani. Prima di salire al podere si imbocca il sentiero sulla sinistra che inizia a scendere entrando nel bosco. ›. Attraversata la strada provinciale si imbocca sulla sinistra una strada sterrata in discesa. Il Buonriposo, uno degli angoli d’incanto della Val d'Orcia, è rimasto immutato dal 1560, anno della sua edificazione come convento e succursale per i viandanti della Francigena; e tuttavia è mutevole come le sue stagioni e i cieli, che si fanno di vetro nell’inverno tramontàno e sfumati di fate morgane nel torrido dell’agosto. L’itinerario essendo ad anello può essere percorso in entrambi i sensi. Extravagant, chic and convivial country house, in the heart of the Val D'Orcia, with a stunning view, a long heated pool, a synergic garden and a gym; for people who like to spend time with their family and friends as we do when we are here. The "calanchi" (badlands? Si tiene la destra sul sentiero che corre parallelo al fiume Orcia ma qualche decina di metri più in alto all’interno della macchia mediterranea. Il percorso procede in direzione della valle del torrente Tresa con un susseguirsi di saliscendi. Si tiene la destra sul sentiero che corre parallelo al fiume Orcia ma qualche decina di metri più in alto all’interno della macchia mediterranea. Giunti alla provinciale che dalla Cassia sale verso Montalcino, si tiene la destra lungo la strada asfaltata e si risale fino all’imbocco del sentiero all’altezza del podere Fiesole. Si parte dallo splendido borgo medioevale di Radicofani seguendo la strada provinciale del Monte Amiata in direzione di Contignano. Il sentiero si apre improvvisamente su un campo e, costeggiandolo, si arriva alla deviazione dove a destra guadando il fiume Orcia si raggiunge Castiglione d’Orcia. Oggi il paesaggio dei calanchi attrae i visitatori ed incanta artisti e fotografi. campi coltivati per circa quattro chilometri. In un altalenarsi di saliscendi oltrepassiamo due fossi spesso in secca: fosso il Rigo e fosso delle Grotte Bianche. Il suo centro medievale pedonale è un susseguirsi di botteghe artigianali, trattorie tradizionali e scorci suggestivi. In Val d’Orcia potreste anche togliere il navigatore e perdervi, andreste sempre e comunque sul sicuro. La Val d'Orcia è caratterizzata da dolci colline coltivate con cura occasionalmente spezzate da calanchi e da pittoresche città e paesi come Pienza (ricostruita come "città ideale" nel 15 ° secolo con il patrocinio di Papa Pio II), Radicofani (sede del famigerato eroe di brigata Ghino di Tacco) e Montalcino (il Brunello di Montalcino è annoverato tra i più prestigiosi vini italiani, classificato come il vino numero 1 al mondo … Calanchi di Pietralunga, Paternò, CT - Sicily. Civita si trova nella valle dei calanchi. Lo spettacolo che la natura offre a Ciano è caratteristico e peculiare. Yesterday was very cloudy but with a little sunshine shining on the hills. I connotati tipici di questo geotopo sono determinati dalle peculiarità geomorfologiche di quest'area, che è interessata da numerose frane e da diffuse forme di erosione tipiche dei terreni argillosi. Ploughs are a geomorphologic phenomenon of soil erosion that is produced by the effect of water splash on degraded clay rocks, with little vegetation coverage and therefore little protected from rushing. I hope to replicate as soon as possible!!! L’itinerario continua procedendo diritto e percorrendo la salita denominata del “leccetone” nella fitta macchia composta in prevalenza da lecci. La strada panoramica scende fino al fondovalle e il tracciato, tornato pianeggiante, è fiancheggiato da cespugli di ginestra, ligustro, cisto, pruno e querce. Lentamente la sagoma di Monticchiello si fa più nitida e lo si raggiunge percorrendo un ultimo tratto di strada asfaltata fino alle mura. Partendo da Torrenieri si segue la vecchia Cassia verso Siena fino all’altezza dello stadio dove si gira a sinistra su una strada sterrata che sale verso il Poggio Gambocci. If you recognize yourself in a picture of this gallery and if you don’t want it to be published, let me know and the picture maybe will be removed. ), the rocks around the peek, have lost all the vulcanic matter, are like blades that decrease at every rainstorm or just with the wind. Many thanks to everyone for your views, faves and supportive comments. Da Ponte a Rigo si può, volendo, proseguire lungo la Via Francigena verso Acquapendente e percorrere il primo tratto laziale. All rights reserved. Ieri era molto nuvoloso ma con un pò di sole che risplendeva sulle colline. On the Hills Modenesi there are a lot of Calanchi! When it then appears behind a curve, Craco tears your breath as a very strong emotion. La Riserva naturale Lucciola Bella è un’area naturale protetta della Toscana, nel territorio comunale di Pienza, in provincia di Siena. La ricchezza e la varietà del paesaggio non sono gli unici elementi che caratterizzano questo territorio incontaminato, anche la produzione enogastronomica è infatti uno dei punti di forza della Val d'Orcia: il cacio pecorino di Pienza, il miele della Val d'Orcia, l'olio extra-vergine di oliva di Castiglione d'Orcia, i salumi di Cinta Senese. I calanchi sono un fenomeno geomorfologico di erosione del terreno che si produce per l'effetto di dilavamento delle acque su rocce argillose degradate, con scarsa copertura vegetale e quindi poco protette dal ruscellamento. Lungo l’itinerario si trovano luoghi dai nomi fantastici ed evocativi come la zona del latte di luna. LE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE. Superato il Parco dei Mulini, si prosegue in direzione dell’area dell’ex cava di estrazione del travertino. Da qui si segue Via Borgo Maestro in discesa fino all’arco di pietra che delimita il borgo. The town was placed on the World Monuments Fund's 2006 Watch List of the 100 Most Endangered Sites, because of threats it faces from erosion and unregulated tourism. There is a country road in Val d ' Orcia, bounded by #cypress, so famous and photographed. Dal podere Le Molina la strada si inerpica in salita per circa due chilometri e mezzo e, a mano a mano che si sale, la sagoma della Rocca di Tentennano comincia a farsi più slanciata ed imponente. Beautiful blooms of brooms, wild roses and wild orchids make this environment, where the vegetation, and especially the tall trees, struggling to develop, an evocative and almost surreal landscape, surrounded by green hills, rich in precious grapes, which from Ciano they descend to the plain. Dal podere Le Molina la strada si inerpica in salita per circa due chilometri e mezzo e, a mano a mano che si sale, la sagoma della Rocca di Tentennano comincia a farsi più slanciata ed imponente. Si raggiunge il borgo di Vignoni Alto per la stessa strada che dovevano percorrere un tempo i pellegrini e, attraversato l’abitato, una ripida discesa di circa due chilometri ci conduce alla “piazza d’acqua” di Bagno Vignoni e alle terme già conosciute dai Romani. Si inizia a percorrere una carrareccia di crinale che incrocia vari poderi e permette di ammirare un paesaggio e una campagna incantevoli. Partendo dal borgo di Torrenieri si segue la strada denominata “vecchia Cassia” in direzione della piccola stazione ferroviaria. A Settembre si tiene il Palio del Bigonzo, la festa medievale che si svolge nel piccolo borgo di Radicofani. Il nome sembra derivare dalla presenza di biancane, tipiche formazioni originate dall’erosione di terreni argillosi pliocenici, chiamate localmente, per la loro forma arrotondata che ricorda i seni femminili, “mammelloni”. Custoditi dal bosco scorgiamo, a vigilare sul nostro cammino il castello di Ripa d’Orcia. Ormai a metà strada, abbiamo deciso di proseguire. Dal centro storico di Radicofani si prende Via Matteotti e si percorre fino ad incontrare un bivio ad Y dove si tiene la destra e una volta giunti all’ampia curva a destra si prosegue dritto sulla strada sterrata con indicata la Via Francigena. :), Le balze di Volterra (1) - The crags of Volterra (1), * Colline verso Vignola * Hills towards Vignola *, Badlands - Canossa (Reggio Emilia) - October 2020, Ma com’é bello andare in giro per i colli bolognesi...(C.Cremonini)p.2, C.da Cannizzola, Paternò - Before the sunset. Questa è una foto "fresca", scattata sabato 15 luglio appena passato. La tradizione culinaria in Val d’Orcia è di casa, è per questo che in Agosto, nella frazione di Contignano, si celebra la Sagra del Raviolo. Quando poi appare dietro una curva, Craco ti strappa il fiato come una fortissima emozione. It is in constant danger of destruction as the edges of the plateau collapse due to erosion, leaving the buildings to crumble as their underlying support falls away. Criterio (VI) Celebrata dai pittori della Scuola senese, la Val d’Orcia è divenuta un’icona del paesaggio che ha profonda- mente inuenzato lo sviluppo del pensiero paesistico. Da qui si segue Via Borgo Maestro in discesa fino all’arco di pietra che delimita il borgo. Castelnuovo dell'Abate is a medieval hamlet near the Abbey of Sant'Antimo and Montalcino. This phenomenon is progressively increased by the permeability of the sands that determine a rapid infiltration of meteoric waters up to the level of the clays, creating spectacular morphological situations, or the vertical walls generated by the collapses that give rise to the typical morphology of cliffs, with gullies below. Durante il Pliocene, le argille, che caratterizzano gran parte della Val d’Orcia, erano terre sommerse da un caldo mare tropicale. La Val d'Orcia è un'ampia valle situata in Toscana, nella provincia di Siena ed in parte in quella di Grosseto, a nord ed est del monte Amiata e vicina al confine con l'Umbria. It's as if a hood and sword film moves on a western movie set, or on a set of a film set in ancient Palestine, with its homes blend with the landscape. L’itinerario inizia al centro del paese, da Piazza Vecchietta, imboccata Via del Cassero si arriva alla Porta di Sopra. Inhabited by 16 people, it can be reached by a bridge built in 1965. Calanchi of Radicofani, Val d'Orcia, Italy. Quando si parla di Val d’Orcia la mente inizia subito a galoppare frenetica verso immagini altamente evocative: il paesaggio lunare dei calanchi, i borghi arroccati sulle colline, la calma quasi irreale che ti cinge e ti fa entrare in sintonia con tutto ciò che ti circonda. The population today varies from about 12 people in winter to more than 100 in summer. La valle è costituita da calanchi e biancane. Percorrendo corso Il Rossellino si esce da Porta al Ciglio. All rights reserved © Nick Outdoor Photography. You realize that you are coming to the ghost town of Craco because the landscape suddenly changes: the green intensity of the woods that have made Basilicata famous is replaced by the yellow ocher of endless prairies on which they throng as giants asleep the calamchi. Si prosegue dritto e la strada diventata sterrata, poco dopo, al secondo bivio si gira a destra. Stupende fioriture di ginestre, rose canine ed orchidee selvatiche rendono questo ambiente, dove la vegetazione, e soprattutto gli alberi ad alto fusto, fatica a svilupparsi, un paesaggio suggestivo e quasi surreale, circondato dalle verdi colline, ricche di pregiate uve, che da Ciano scendono fino alla pianura. Castiglione d’Orcia (SI) ‹. It is an enchanted village of Toiano: a handful of houses in the hilly countryside between Palaia and Volterra, against the backdrop of gullies and volcanic cliffs. Giunti sull’asfalto si gira a sinistra sulla strada provinciale n. 71 costeggiata da boschi e si percorre per circa un chilometro fino a scorgere l’indicazione e la stradina sterrata bordata da cipressi che sale verso il monastero di Sant’Anna in Camprena. Il fondo argilloso lascia intuire che la formazione della zona è di derivazione pliocenica quando qui lo spazio era invaso da un mare più o meno profondo di cui ora si calpesta il fondale. della via Cassia, il paesaggio della Val d’Orcia è caratterizzato morfologicamente da un susseguirsi di rilievi collinari composti da argille plioceniche, caratterizzati dalle incisioni profonde dei corsi ’acqua e da calanchi ed biancane, formazioni erosive tipicamente connesse ai substrati argillitici. ... è solcato dai calanchi che ricordano un paesaggio primitivo e selvaggio. Una città immersa nelpaesaggio della Val d’Orcia, caratterizzato da formazioni conosciute come “crete”, “biancane”, “calanchi” e dovuto a lente trasformazioni geologiche iniziate milione di anni fa. page-template-default,page,page-id-2021,eltd-core-1.0.3,woocommerce-no-js,tribe-no-js,,valdoricatheme-child-ver-1.0.0,borderland-ver-1.9, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,paspartu_on_top_fixed,paspartu_on_bottom_fixed,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive, L’itinerario inizia al centro del paese, da Piazza Vecchietta, imboccata Via del Cassero si arriva alla Porta di Sopra. Particolarissimo il paesaggio attraversato formato dai carattestici calanchi. Mentre dietro di noi la Rocca si allontana, il paesaggio, fra campi coltivati a cereali e distese di erbe ed arbusti, è solcato dai calanchi che ricordano un paesaggio primitivo e selvaggio. A est, tra Trequanda e Monticchiello, si riconosce un territorio alto collinare con morfologie più accidentate, una copertura forestale prevalente e mosaici agricolo-forestali. Usciti dalle mura si piega a sinistra sulla strada asfaltata dopo cento metri circa a destra per Via della Bonaria. Il primo punto dove potrete scattare foto mozzafiato è Chiusure. All Rights Reserved Worldwide In Perpetuity. Cinque i percorsi a disposizione, da 153 a 27 chilometri. What to do in Castelnuovo dell'Abate Italy, Tuscany, Val d'Orcia. The city is also much admired for its architecture spanning several hundred years. Lasciato il minuscolo borgo termale di Bagno Vignoni si scende verso la Cassia e alla prima carrareccia si gira a destra. In un altalenarsi di saliscendi oltrepassiamo due fossi spesso in secca: fosso il Rigo e fosso delle Grotte Bianche. Le immagini della Val d'Orcia ed in particolar modo le riproduzioni dei suoi paesaggi, in cui si raffigura la gente vivere in armonia con la natura, sono diventate icone del Rinascimento ed hanno profondamente influenzato il modo di pensare il paesaggio negli anni futuri. The show that nature offers to Ciano is characteristic and peculiar. Occorre porre attenzione ad una deviazione sulla sinistra, segnalata con un omino di pietra, che lascia il tracciato principale e conduce al podere Le Molina. Lasciare ai posteri un ricordo della tua vita, lasciare che qualche altro veda con i tuoi occhi. The cause of its isolation is the progressive erosion of the hill and the surrounding valley, which gave birth to the shapes of the gullies and which continues in the 21st century, risking the disappearance of the village, far away. Il panorama si apre sulla Val d’Orcia e il sentiero diventa pianeggiante e di facile percorrenza. Ho scattato molte foto ai calanchi negli anni passati, ma adesso ho un "occhio" diverso verso di loro, e sicuramente scatterò altre foto. L’itinerario si sviluppa in discesa per circa due chilometri e mezzo offrendo un vasto panorama che spazia dall’Amiata, alla Maremma alla Val d’Orcia. © ph.p.photography , ph.p.ph.©. Lo compongono colline e calanchi, ma soprattutto i suoi cipressi, che coronano isolati le alture o che seguono, in ordinati filari, l’andamento delle strade. Siamo arrivati in Val d’Orcia domenica 25 ottobre. It's very touristic and some people from abroad decided to live here, "to keep it alive". I've taken a lot of photos of the baddies in the past years, but now I have a different "eye" towards them, and I will go and take more photos. Superata la “Comunità Incontro” si scende verso il bivio di Altesi dove si tiene la sinistra e si supera il podere Collodi fino ad arrivare ad incrociare la strada provinciale n. 45 del Brunello in località Val di Cava. Luoghi Da Visitare Destinazioni Per I Viaggi Fotografie Di Viaggio Album Di Viaggio Paisajes Viajes Fotografia Foto Siena. All’altezza del podere Casa al Piano si tiene la destra e oltrepassato, su un ponticello, il torrente Tresa, a sinistra inizia una ripida salita che sale per circa due chilometri verso il paese. Nella Riserva Lucciola Bella, in Val d’Orcia, biancane e calanchi, modellati dal vento, dalla pioggia, dal gelo, raccontano una storia molto antica, iniziata oltre quattro milioni di anni fa. Superata la fattoria di Celamonti dopo tre chilometri si raggiunge l’antico borgo di Cosona. Superato il podere Finocchieti poco dopo si gira a destra lasciando la carrareccia principale e proseguendo in direzione del podere Scarceta. Si continua tenendo la destra su un viottolo fino ad incrociare la Strada Provinciale del Brunello. La fotografia ti permette di fermare l’attimo, cogliere l’istante, fermare il tempo.